Il miele: una medicina naturale per la prevenzione e la cura

miele

Oggi vediamo le proprietà del miele in campo terapeutico. Sì avete letto bene! Il miele fin ai tempi dell’antichità veniva considerato un ottimo rimedio contro certe disfunzioni organiche. Certo questo non dovrebbe meravigliarci visto i tanti benefici che dona sia agli atleti che ai bambini.

Il miele, una medicina naturale

Vediamo assieme quali benefici comporta:

  • apparato respiratorio: il miele sciolto in un liquido caldo aiuta l’emissione di sudore quindi ottimo contro raffreddori e catarri bronchiali;

  • apparato cardiocircolatorio: migliora l’attività cardiaca ed esercita un effetto ipotensivo

  • apparato digerente: l’uso prolungato del miele migliora la digestione e facilità l’eliminazione delle sostanze tossiche da parte del fegato

  • apparato urinario: è molto utile ai nefritici in quanto è privo di albumina

  • azione sul sistema nervoso:le terapie a base di miele hanno un effetto del tono neuropsichico migliorando il sonno e la capacità di lavoro. In più è un potente analgesico che calma il dolore nelle parti colpite

  • azione antianemica e ricostituente: i mieli scuri sono più ricchi di sali minerali, ferro e magnesio in primis. Il miele è un prezioso coadiuvante anche nei casi di indebolimento e di inappetenza.

Due ricette con il miele

Vi proponiamo due ricette a base di miele che vi possono tornare utili per i mali di stagione. Vedetela come una medicina naturale e molto gustosa

  • Latte, miele e grappa:

    • 1 tazza di latte caldo

    • 2 cucchiai di miele

    • 2 cucchiai di grappa

    • Unite tutti gli ingredienti e mescolateli sciogliendo bene il miele. Mi raccomando bevetelo caldo. Questo rimedio è ottimo in caso di raffreddore e influenza.

  • L’idromele:

    • 1 litro d’acqua

    • 300 g di miele di tiglio

    • una bustina di tisana di tiglio

    • Unite gli ingredienti in una casseruola e portateli a ebollizione. Lasciate raffreddare e passate col colino. Bevuto un po’ alla sera è formidabile contro l’insonnia, l’emicrania e il nervosismo.

Conoscete altre ricette che volete consigliarci? Scriveteci saremmo ben felici di pubblicarle!

Ti è piaciuto l'articolo? Lasciaci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.