Scopriamo le varietà di mele che stanno scomparendo

mela

Continuiamo i nostri articoli sulle varietà di mela che stanno scomparendo dalle nostre tavole. Abbiamo già visto varie varietà negli scorsi articoli, ora ne vedremo delle altre ma prima rispondo a una domanda che mi avete posto in tanti:

La mela va mangiata con o senza buccia?

Credo sia una questione soggettiva, io preferisco mangiarla con la buccia dopo averla ben lavata.

  • Al momento del consumo la mela dovrebbe, e ripeto dovrebbe, aver perso ogni residuo di pesticidi … avviso che io mangio con la buccia solo le mie di mele o quelle che so che non sono trattate.

  • I pesticidi se dovessero esserci, verrebbero ingeriti in quantità del tutto irrilevanti, si trovano nei poli in maniera più massiccia quindi casomai basterà levare i piedi e la testa dove c’è il peduncolo.

Quindi a voi la scelta 🙂

Le varietà di mela

Carla

Originaria dalla Liguria è adatta a terreni collinari.

Il frutto è piccolino ha forma rotonda a volte un pochino allungata.

La buccia è fine un poco cerosa di colore giallo chiaro o rossa se esposta al sole.

La polpa è bianca succosa con aroma che ricorda la rosa.

Durello

Originaria dall’Emilia Romagna molto rustico ma di lenta messa a frutto.

Il frutto è di media grandezza dal peso circa di 150 grammi.

La buccia è di colore giallo vivo piuttosto cerosa.

La polpa è molto soda appena rosata molto zuccherina.

È un frutto ottimo per fare le confetture.

Francesca della Romagna

È una delle varietà più antiche che deriva dall’Emilia Romagna.

Il frutto è di forma tondeggiante leggermente appiattita.

La buccia è spessa, rosso fuoco con qualche striatura.

La polpa è di bel colore avorio, poco acidula e molto aromatica.

Decio

Di origine Veneta entra in produzione lentamente ma fa una produzione copiosa.

Il frutto è medio piccolo 100 grammi scarsi.

La buccia è di colore verde giallastra tendente al rosa.

La polpa è soda e candida molto profumata.

È una varietà ottima per fare confetture.

Limoncella

Originaria della Campania e della Sicilia molto rustico e altamente produttiva.

Il frutto è di grandezza media di forma ovoidale.

La buccia è giallo oro coperta da lenticelle rugginose evidenti.

La polpa è bianca compatta molto zuccherata e aromatica.

Una varietà ottima da mangiare sia cotta che cruda.

Se conoscete altre varietà mi raccomando scriveteci, grazie. 

Vi ricordo che abbiamo aperto il canale di Telegram per avere ogni settimana delle dritte su eventi e corsi dell’enogastronomia, vi aspettiamo!!

Se non vuoi perdere i prossimi articoli di Goditalia Iscriviti!!!!

1 opinione riguardo a “Scopriamo le varietà di mele che stanno scomparendo

  1. Pingback:Le varietà di agrumi rari della Sicilia - Goditalia

Ti è piaciuto l'articolo? Lasciaci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.