La capra Girgentana: la capra dalle corna arrotolate

capra girgentana

Eccola maestosa e inconfondibile la capra dalle corna arrotolate, lunghissime a spirale che raggiungono anche un metro di altezza. In un concorso di bellezza la capra Girgentana non avrebbe nessun rivale. Infatti, è da sempre ambita da molti allevatori amatoriali non solo per la sua bellezza delle sue corna ma anche per il suo buon carattere.

Le origini della capra Gigentana

Il suo nome deriva da Girgenti, l’Agrigento di oggi. Secondo alcuni le sue origini sono da ricercare dalle capre del Tibet; altri la ricollegano nelle zone dell’Asia occidentale “Makor”; altri Afghanistan settentrionale delle popolazioni Falconer. Nel 800 d. C. si attribuisce agli Arabi l’importazione di questa strana capra dalle corna attorcigliate, quando raggiunsero Marsala.

Le lunghe corna verticali e parallele avvolte a spirale rendono inconfondibile la capra Girgentana, anche se bisogna ricordare che proprio per questa bellissima caratteristica ha rischiato l’estinzione. Infatti, nelle aziende intensive dove le capre vengono allevate in gruppi confinati, le corna a spirale della Gigentana creano non pochi problemi. Per fortuna, grazie ai contributi della Regione Sicilia questa razza ora è ritornata in auge.

La capra e le sue caratteristiche:

  • Il mantello è di colore bianco crema, molto lungo a volte con piccole macchie marroni rossicce.

  • È una capra di dimensioni medio grandi, le femmine raggiungono i 70 cm al garrese e i maschi possono superare tranquillamente gli 80 cm.

  • La testa ha un profilo quasi rettilineo, con una simpatica barbetta sul mento e un ciuffo sbarazzino sulla fronte.

  • Le sue corna sono il fiore all’occhiello, erette e unite alla base, arrotolate su se stesse.

  • La Girgentana è famosa anche per la sua capacità di partorire gemelli e non sono rari i parti trigemini.

Quanto latte produce una capra?

La capra Girgentana produce oltre i tre litri di latte al giorno che non è male se pensate che in genere le altre razze vanno dai 2,5 – 6,5 litri al giorno.

La sua buona dose di produzione di latte l’ha soprannominata la “vacca dei poveri”.

Il latte è equilibrato da grassi e proteine che donano un’eccellente prodotto per chi fa sport!

Oggi il latte non viene più consumato fresco ma caseificato puro o misto al siero di vacca per produrre delle ricotte eccezionali.

Capra Girgentana e allevamento

Come allevare una capra Girgentana?

Anche se originaria da zone aride, la Girgentana si adatta ad ogni tipo di clima. Pensate che alcuni esemplari sono allevati con molto successo in Germania e in Scozia, per fare un esempio. È una capra che è in grado di sfruttare egregiamente i foraggi di scarsa qualità e viene allevata al pascolo giornaliero su prati o incolti. Da sola riesce a trovare gli arbusti e i germogli per completare la sua dieta.

Contribuite anche voi condividendo questo articolo con i vostri amici e conoscenti per far conoscere questo bellissimo esemplare che merita di essere riportato con fierezza negli allevamenti, e non esitate a contattarci se siete allevatori di questa capra con le corna arrotolate.

Ti è piaciuto l'articolo? Lasciaci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.