La distinzione dei sapori nell’analisi sensoriale del formaggio

Ciao godi-lettore. Oggi riprendiamo dal post precedente che trattava il gusto nell’esame dell’analisi sensoriale. In particolare approfondiremo la distinzione dei sapori nell’analisi sensoriale del formaggio. Ma vediamo come esercitarci a percepire al meglio i sapori.
Prima di iniziare ti ricordo che per qualsiasi chiarimento contattaci.
Sei invece sei un’azienda che vuole far conoscere i propri prodotti prenota un’intervista.
La distinzione dei sapori nell'analisi sensoriale del formaggio

La distinzione dei sapori nell'analisi sensoriale del formaggio e come esercitarsi.

Per la distinzione dei sapori nell’analisi sensoriale del formaggio serve allenamento. Quindi solo con un esercizio costante possiamo percepire i sapori con dimestichezza.
Ma vediamo ora come allenarsi per mettere alla prova le nostre capacità.
Ecco qualche semplice esercizio:
  • Per percepire il salato. Prendi un litro di acqua e fai sciogliere la punta di un cucchiaio di sale da cucina e assaggia;
  • Per il dolce. Sempre un litro di acqua ma questa volta 10g di zucchero per poi assaggiare;
  • Riconoscere l’acido. In questo caso predi un bicchiere e metti qualche goccia di limone e assaggia.
  • Per esercitarti con l’amaro prova a masticare la parte bianca della buccia dell’arancia
Tuttavia secondo le abilità del soggetto si possono diminuire o aumentare le sostanze.
Ovviamente riducendo la quantità di sostanza aumenta la capacità di percezione del soggetto.

La distinzione dei sapori nell'analisi sensoriale del formaggio e la percezione degli aromi.

Dell’analisi gusto olfattiva abbiamo parlato recentemente. Tuttavia oggi vedremo come percepire gli aromi. Un passo importante per la distinzione dei sapori nell’analisi sensoriale del formaggio.
Per prima cosa chiudi gli occhi e tappa il naso con le dita. Quindi prendi un pezzetto di formaggio e assaggialo.
Appena hai messo il prodotto in bocca prova a descrivere le sensazioni che stai provando. Poi apri il naso e descrivi le sensazioni provate in bocca.
Scoprirai percezioni diverse determinate dagli aromi.
Come mai accade questo?
Con il naso chiuso, le sensazioni sono dipese dai recettori del gusto della lingua.
Tuttavia per poter percepire gli aromi devono agire i recettori dell’olfatto.
Pensa che i recettori olfattivi sono di 1000 tipologie. Questi recettori ti permettono di riconoscere in media 10.000 odori differenti.
Quando apri il nasco, il bulbo olfattivo fa il suo lavoro e permette la distinzione dell’aroma.
 

La distinzione dei sapori nell'analisi sensoriale del formaggio e Goditalia.

Come sempre se hai delle domande e vuoi saperne di più non esitare a inviare una email. Se invece vuoi essere sempre aggiornato sulle novità iscriviti alla nostra Newsletter.
Ti ricordo che la distinzione dei sapori nell’analisi sensoriale del formaggio richiede allenamento. Quindi se vuoi provare a metterti alla prova non perdere gli articoli di godi-Paolo. Leggi i sui post e mettiti alla prova ad esempio con i formaggi a latte di capra.

Ti è piaciuto l'articolo? Lasciaci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.