Pubblicato il Lascia un commento

Il maestro distillatore crea l’eccellenza della grappa.

Il maestro distillatore crea l'eccellenza della grappa

Ciao Godi lettore.

Oggi continua il viaggio verso la conoscenza della grappa. Parleremo dell’arte con cui il maestro distillatore crea l’eccellenza della grappa. Se dopo aver letto questo articolo vuoi porci delle domande, non esitare a scrivere una email. Scrivici su info@goditalia.net. Se invece sei un’azienda e desideri un’intervista o una video intervista, contattaci. Vuoi anche tu un post vincente per la tua attività?  Scrivici e indica il tuo settore di lavoro e l’ambiente web di destinazione (sito, Facebook ecc.). Riceverai una proposta di post ottimizzato già confezionato. Il tutto sarà corredato da fantastiche offerte. Ma ora iniziamo il viaggio.

Il maestro distillatore crea l'eccellenza della grappa

Il maestro distillatore crea l’eccellenza della grappa con arte.

Quando il maestro distillatore crea l’eccellenza della grappa unisce l’arte alla tecnica. Un lavoro che fonde la conoscenza scientifica con la ricerca dell’aroma. Si tratta di una tecnica raffinata che trae l’essenza dell’aroma dalla materia prima. La distillazione non è un processo meccanico ma è un viaggio verso la perfezione. La materia prima viene scelta con cura e elevata verso la conquista dell’eccellenza. Si tratta di una vera arte, in cui non è sufficiente la sola preparazione tecnica. Per ottenere il massimo serve una grande passione e tanta esperienza.

Il maestro distillatore crea l’eccellenza della grappa con passione.

Il maestro distillatore è la chiave di volta del successo nella produzione della grappa. Ogni scelta che lui compie è di fondamentale importanza per ottenere il massimo. La poesia nasce dalla scelta delle vinacce, fino alla cura della distillazione. Un processo seguito in ogni fase e nella scelta dell’espressione migliore della grappa. Un vero e proprio stile che contraddistinguerà il successo finale. Quando il maestro distillatore crea l’eccellenza della grappa trasmette la sua passione.

Il maestro distillatore crea l’eccellenza della grappa con l’alambicco.

Per questa figura professionale l’alambicco è uno strumento di fondamentale importanza. Il maestro distillatore crea l’eccellenza della grappa grazie alla sua conoscenza dell’alambicco. Un dispositivo che conosce in ogni dettaglio e con cui crea un sodalizio vincente. Come un pilota il maestro distillatore ne conduce il lavoro fino all’eccellenza. Un viaggio nella quale interpreta ogni fase e ogni suono, comprendendo se tutto va bene.

Per oggi il viaggio verso la conoscenza della grappa termina qui. Come sempre se hai delle domande e vuoi saperne di più non esitare a scrivere una email. Se hai qualche opinione sull’argomento lascia un commento qui sotto. Ti aspettiamo al prossimo post per viaggiare con noi sulle ali del gusto.

Pubblicato il Lascia un commento

Percorri l’affascinante storia della distillazione della grappa.

percorri l'affascinante storia della distillazione della grappa

Ciao Godi lettore.Oggi continua il viaggio verso la conoscenza della grappa. Quindi percorri l’affascinante storia della distillazione della grappa. Se dopo aver letto questo articolo vuoi porci delle domande, non esitare a scrivere una email. Scrivici su info@goditalia.net. Se invece sei un’azienda e desideri un’intervista o una video intervista, contattaci.Vuoi anche tu un post vincente per la tua attività? Scrivici e indica il tuo settore di lavoro e l’ambiente web di destinazione (sito, Facebook ecc.). Riceverai una proposta di post ottimizzato già confezionato. Il tutto sarà corredato da fantastiche offerte. Ma ora iniziamo il viaggio.
percorri l'affascinante storia della distillazione della grappa

Percorri l’affascinante storia della distillazione della grappa dalle origini.

Iniziamo il nostro viaggio parlando delle origini della distillazione.Un argomento importante quando percorri l’affascinante storia della distillazione della grappa. Si ritiene che siano stati gli Egizi ad aver inventato la distillazione.  Le protagoniste della distillazione erano le erbe officinali, per ottenere delle essenze. Prodotti usati per finalità terapeutiche. In seguito grazie ai Romani vi sarà il perfezionamento dell’alambicco e del suo uso. Un percorso che porterà a aumentare la varietà di prodotti da cui trarre le essenze e l’alcool. 

Percorri l’affascinante storia della distillazione della grappa nel Medioevo.

Grazie alla Scuola Medica Salernitana, abbiamo importanti testimonianze sulla distillazione delle vinacce. Un panorama storico della distillazione che risale al secolo XI. In seguito nel 1300 la produzione di acquavite farà grandi passi. Questo distillato era molto apprezzato per le presunte qualità terapeutiche. Si riteneva infatti che potesse essere una soluzione contro il flagello della peste. L’acquavite era adottata per rendere il corpo più forte e usata come disinfettante. In seguito nel tardo Medioevo l’uso dell’acqua vite si diffuse ulteriormente. Grazie ai monasteri si portò la conoscenza della distillazione alla popolazione. Un percorso che portò la distillazione delle vinacce anche nella quotidianità dei contadini. Approfondiamo il viaggio e percorri l’affascinante storia della distillazione della grappa.

Percorri l’affascinante storia della distillazione della grappa nel tardo Medioevo.

Quando percorri l’affascinante storia della distillazione della grappa, giungi al tardo Medioevo. Al tempo i contadini non avevano vita facile. Infatti della lavorazione dell’uva restava loro solo l’avanzo della produzione. Il vino lo bevevano i padroni.Come si suole dire, fecero di necessità virtù, distillando l’acquavite dalle vinacce. In seguito la qualità della grappa ebbe un’ulteriore miglioramento, grazie a professionisti specializzati. Si trattava di esperti che viaggiavano costantemente con il loro distillatore personale. Usavano un carro predisposto con tutto l’occorrente per offrire i loro servigi. Un vero salto di qualità per la produzione della grappa dei contadini.

Percorri l’affascinante storia della distillazione della grappa con Goditalia.

Per oggi il viaggio verso la conoscenza della grappa termina qui. Ma percorri l’affascinante storia della distillazione della grappa con noi anche in futuro. Come sempre se hai delle domande e vuoi saperne di più non esitare a scrivere una email. Se non vuoi perdere i nostri post iscriviti subito alla nostra Newsletter. Se hai qualche opinione sull’argomento lascia un commento qui sotto. Ti aspettiamo al prossimo post per viaggiare con noi sulle ali del gusto.

Pubblicato il 1 commento

L’unicità della grappa nel mondo

L'unicità della grappa nel mondo

Ciao godi-lettore.Oggi iniziamo un viaggio che ci porterà a conoscere la grappa in tutti i suoi aspetti. L’unicità della grappa nel mondo è un dato di fatto e un vanto per il nostro Paese.Se dopo questo articolo avrai altre domande non esitare a scriverci una email. Se invece sei un’azienda e vuoi una nostra intervista o una video-intervista contattaci. Prenota un’intervista con Goditalia.
L'unicità della grappa nel mondo

L’unicità della grappa nel mondo. Il distillato italiano.

Il termine ‘grappa’ può essere ottenuto per prodotti realizzati sul suolo italiano. Il distillato deve essere realizzato solo da vinacce italiane entro i confini italiani. Usare vinacce estere non è possibile. Tutti aspetti che dimostrano l’unicità della grappa nel mondo.Anche se si tratta di acquavite di vinacce distillata in altri paesi non può mai chiamarsi ‘grappa’.Ad esempio in Svizzera e Francia si chiama ‘Marc’

L’unicità della grappa nel mondo in termini di legge.

Anche le normative vigenti sanciscono l’unicità della grappa nel mondo.Il regolamento CE n. 1576 del 1989 infatti aveva protetto il nostro prodotto italiano. Quel regolamento fu sostituito dal n.110 del 2008.Grazie a questo nuovo regolamento, l’Unione Europea ha definitivamente protetto la nostra Grappa.Quindi sono preservate le tipicità della grappa nelle sue caratteristiche. Ma la cosa più importante è che la denominazione ‘grappa’ è riservata solo all’acquavite italiana. Un passo importante che protegge la nostra cultura e le nostre tradizioni. Una protezione che protegge anche l’impegno dei nostri produttori.

Le regioni italiane protagoniste dell’unicità della grappa nel mondo.

Abbiamo già detto che l’Italia è l’unica protagonista dell’unicità della grappa nel mondo. Ora andiamo a vedere quali regioni sono le protagoniste del mondo delle grappe. Per individuarle dobbiamo guardare a nord. Sono il Veneto, la Lombardia, il Piemonte, l’Alto Adige, il Trentino e il Friuli Venezia Giulia.Però sono i monaci i veri attori da ringraziare. Si proprio i monaci dei conventi che hanno diffuso e approfondito la distillazione. Un’arte che ha contribuito a dare rilievo al nostro Paese nel mondo.Tuttavia non la bevevano i nobili. Può sembrare strano vista l’abitudine di vedere questo distillato con occhi di pregio. Tuttavia la spiegazione si percepire dalla materia prima. I più abbienti avevano il vino o il suo distillato. I poveri invece potevano avere il distillato di bucce, di raspi dell’uva fermentata e dei semi. Otterrò un’acqua vite diversa dalla grappa a cui siamo abituati morbida e aromatica.

L’unicità della grappa nel mondo e Goditalia.

Con questo viaggio, anche Goditalia vuole celebrare l’unicità della grappa nel mondo. Come sempre se hai delle domande e vuoi saperne di più non esitare a inviare una email.Se non vuoi perdere i nostri post iscriviti subito alla nostra Newsletter.